Chiacchiere di Carnevale

CHIACCHIERE DI CARNEVALE
A Carnevale ogni chiacchiera vale.

Frappe, bugie, chiacchiere, cenci, frappole, galani, frittole, crostoli, sono solo alcuni dei tanti nomi che assume questo dolce nelle varie regioni d’Italia.

Secondo gli storici l’origine delle chiacchiere risale all’epoca romana, in quel periodo venivano fatti dei dolcetti a base di uova e farina chiamati “frictilia”, che venivano fritti nel grasso del maiale, e preparati dalle donne romane per festeggiare i Saturnali (festività che corrisponde al nostro Carnevale). Si era soliti farne grosse quantità perché dovevano durare per tutto il periodo della Quaresima.

(Martina Franca, Puglia)

Si dice anche che il nome lo abbia inventato un cuoco reale i cui dolcetti erano i preferiti dalla sua regina che li divorava chiacchierando. 

Favola o realtà, in Italia sono il dolce di Carnevale per eccellenza, che unisce da Nord a Sud anche chi vorrebbe di nuovo la frammentarietà del nostro Paese.

CONDIVIDI
Menu